TV

The Voice Senior riparte: presente un nuovo volto di chiesa dopo Suor Cristina? Le novità

Da stasera in onda in prima serata su Rai Uno torna uno dei talent più amati: ecco tutti i dettagli

La terza edizione di The Voice Senior sta per aprire i battenti su Rai Uno e vedrà nuovamente al timone Antonella Clerici. Il talent show, che nella versione originale del format ha lanciato la carriera di Suor Cristina – ormai nota come Cristina Scuccia – debutta stasera venerdì 13 gennaio in prima serata.

Nuove blind audition, nuovi coach e nuove emozioni in arrivo da stasera su Rai Uno: approda la tanto attesa terza edizione di The Voice Senior. Dopo due stagioni di gran successo, il direttore Stefano Coletta torna a scommettere sul format, affidando la conduzione, per la terza volta consecutiva, ad Antonella Clerici. Riconfermati nel team anche Loredana Bertè, Clementino e Gigi D’Alessio mentre la quarta poltrona assiste a un’altra novità, anzi due. Dopo Albano e Jasmine Carrisi nella prima stagione e Orietta Berti nella seconda, tra i coach debuttano anche Angela Brambati e Angelo Sotgiu de I Ricchi e Poveri.

Suor Cristina vincitrice dei The Voice of Italy 2 (ANSA / MATTEO BAZZI) - VelvetMag
Suor Cristina Scuccia con il trofeo vinto nel programma “The voice of Italy”. La trasmissione trasmessa su Rai2 dagli studi di via Mecenate a Milano ieri sera. Oggi, 6 giugno 2014. ANSA / MATTEO BAZZI – VelvetMag

In attesa della versione Kids del format, che Stefano Coletta ha annunciato durante la conferenza stampa di presentazione di The Voice Senior, ecco tutte le novità e i dettagli sul programma. Scopriamo cosa dovremo aspettarci al debutto della nuova edizione, fissato per stasera venerdì 13 gennaio.

The Voice Senior 3, le novità e le polemiche di Antonella Clerici: come funziona

L’incontro che si è tenuto di recente, alla vigilia della partenza, ha preannunciato diverse novità, a partire dalla presenza stessa de I Ricchi e Poveri. Al contempo, la stessa “padrona di casa” si è tolta qualche sassolino dalla scarpa, mal sopportando la mancata promozione del talent show. “Spesso vedo tantissimi promo di altre trasmissioni e poco di The Voice Senior. È un programma di punta di Rai Uno e promuoviamolo! Essendo una vecchia conduttrice Rai, difendo il mio prodotto, ma non a discapito degli altri. Sia chiaro.” – ha tuonato la conduttrice durante la conferenza stampa di presentazione.

(Da sinistra), i Ricchi e Pover, Clementino, Antonella Clerici, Gigi D'Alessio e Loredana Bertè al photocall di The Voice Senior 3 (ANSA/MATTEO CORNER) - VelvetMag
Antonella Clerici in mezzo ai giudici Angelo Sotgiu Angela Brambati Clementino Gigi D’Alessio e Loredana Bertè alla conferenza stampa The Voice Senior agli Studi 2000 della Rai in via Mecenate, Milano 12 Gennaio 2023. ANSA/MATTEO CORNER

Ciononostante, le sorprese sono assicurate, a partire proprio dagli stessi protagonisti, ovvero i concorrenti che di volta in volta si metteranno in gioco. “Abbiamo provinato almeno 3mila persone – ha dichiarato Antonella Clerici, rivelando poi un inaspettato primato – ci sarà un senior che è il più senior di tutte le edizioni di ‘The voice’: un signore che ha 89 anni, ma dalla voce non sembra!” E, in effetti, già le prime indiscrezioni sugli eventuali talenti in gara sono fioccate: si è parlato di una drag queen o anche di don Bruno Maggioni, divenuto virale per il video in cui ha intonato Mamma Maria. In tal senso, il pensiero non può che andare a Suor Cristina, ad oggi semplicemente Cristina Scuccia, vincitrice della seconda edizione di The Voice of Italy.

Il meccanismo del talent rimarrà pressoché lo stesso: dopo le Blind Audition, da sempre cifra stilistica del format, si arriverà alla fase Cut. Ciascun coach dovrà selezionare i suoi 6 talenti, per un totale di 24 concorrenti in gara, nella fase del Knock Out. Solo 3, per ogni team, arriveranno Finale, prevista in onda il prossimo venerdì 3 marzo, per un totale di 7 prime serate.

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button