NewsPrimo piano

Spazio, tutti gli appuntamenti del 2023

L'India porterà per la prima volta in orbita i suoi astronauti, la Scozia sta preparando lo spazioporto più green della Terra

Sono molti gli appuntamenti con lo Spazio programmati per tutto il 2023. Si va dai voli privati alle missioni dirette alle lune ghiacciate di Giove.

Ma non mancheranno il lancio del primo telescopio spaziale cinese e la prima missione indiana con astronauti a bordo.

spazio eventi 2023
Ci saranno anche i viaggi nello spazio della Space X di Elon Musk fra gli eventi più importanti in orbita del 2023. Foto Twitter @thePrimalSpace

Il primo appuntamento, come riporta la rivista britannica All About Space, è previsto in febbraio, quando la navetta Gaganyaan, dell’Agenzia spaziale indiana, porterà tre astronauti in orbita nello spazio per 7 giorni. Sarà la prima volta per l’India e, come accade per la Stazione Spaziale Internazionale e per la cinese Tiangong, anche la navetta indiana raggiungerà l’orbita bassa. Vale a dire che si collocherà a circa 400 chilometri dalla superficie terrestre.

Privati cittadini nello spazio

In marzo è prevista la missione Polaris Dawn della SpaceX del magnate americano Elon Musk, che per 5 giorni volerà con un equipaggio composto da privati cittadini. I partecipanti si stanno anche preparando a completare la prima passeggiata commerciale nello spazio, che avverrà a 700 chilometri dalla Terra. In aprile sarà la volta di Juice, la missione dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) che affronterà un viaggio di 7 anni per raggiungere Giove e tre delle sue lune ghiacciate: Europa, Callisto e Ganimede. La missione sarà la prima a studiare da vicino quest’ultima, l’unica del sistema solare ad avere un proprio campo magnetico, prima di distruggersi nell’impatto sulla sua superficie.

Nello stesso mese l’Australia si prepara a diventare il 12° paese a lanciare un proprio razzo nello spazio, costruito dall’azienda privata Gilmour Space Technologies. L’azienda Virgin Galactic, intanto, sta preparando il primo volo suborbitale con 4 passeggeri a bordo, che potranno così sperimentare gli effetti della microgravità in un viaggio della durata di circa 90 minuti. I biglietti sono stati venduti a 450mila dollari.

missioni spazio 2023
Satelliti ma anche viaggi in orbita e missioni di avvicinamento alle lune di Giove nel calendario spaziale del 2023. Foto Ansa

Missione russa a rischio

In luglio è prevista la missione russa Luna 25, la cui partenza era inizialmente in programma nel 2022, che porterà un veicolo robotico sul polo sud lunare per sperimentare la tecnologia di atterraggio morbido e studiare suolo e atmosfera. Le probabilità che la guerra con l’Ucraina faccia ulteriormente slittare la missione sono però elevate. Il 24 settembre è previsto il ritorno sulla Terra della missione Osiris-Rex della Nasa, che nel 2020 è riuscita a raccogliere un campione dall’asteroide Bennu. Se tutto andrà secondo i piani, a settembre il veicolo paracaduterà il campione sul deserto dello Utah (Stati Uniti).

Asteroidi dallo spazio

Un’altra missione dedicata a un asteroide partirà subito dopo: a ottobre è previsto il lancio di Psyche, della Nasa, che raggiungerà l’omonimo asteroide nel 2029 con l’obiettivo di studiare la sua particolare composizione di nickel e ferro. Sarà densa di appuntamenti anche la fine del 2023. A dicembre, la Cina dovrebbe lanciare il suo primo grande telescopio spaziale, chiamato Xuntain, che vuol dire sentinella dello spazio. Con un aspettativa di vita di 10 anni, il suo specchio principale sarà largo due metri, consentendo di studiare una regione del cielo 300 volte più grande del telescopio spaziale Hubble, di Nasa e Esa.

Lo spazioporto scozzese

Nello stesso mese, la sonda Juno della Nasa effettuerà un passaggio ravvicinato con Io, una delle lune di Giove, a circa 1.500 chilometri: sarà il primo incontro ravvicinato con la luna gioviana da più di 20 anni. Previsto per la fine dell’anno anche un nuovo tentativo di lancio del razzo dell’azienda scozzese Skyrora, dalla base SaxaVord, in costruzione sulle isole Shetland. Un secondo spazioporto, che punta ad essere il più green del mondo, è previsto nelle Highlands scozzesi.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button