CinemaPrimo piano

La figlia oscura, dalla penna di Elena Ferrante arriva su Sky il film con Olivia Colman

Presentato durante Venezia 78, il film segna il debutto alla regia di Maggie Gyllenhaal

Dall’omonimo romanzo di Elena Ferrante, arriva su Sky La figlia oscura, diretto e sceneggiato da Maggie Gyllenhaal. Presentato in anteprima alla 78° Mostra Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia, il film segna il debutto dietro la macchina da presa della celebre attrice.

Interpretato da Olivia Colman, Dakota Johnson, Jessie Buckley, Ed Harris, Peter Sarsgaard, Paul Mescal e Alba Rohrwacher, La figlia oscura (The Lost Daughter) è stato premiato al Festival di Venezia 2021 per la miglior sceneggiatura. La pellicola, inoltre, ha ricevuto tre nomination ai 94esimi Premi Oscar, (migliore sceneggiatura non originale per Maggie Gyllenhaal, attrice protagonista per Olivia Colman e attrice non protagonista per Jessie Buckley).

Olivia Colman in una foto di scena de La figlia oscura (Courtesy of Press Office) - VelvetMag
Olivia Colman in una foto di scena de La figlia oscura (Courtesy of Press Office) – VelvetMag

Come già chiarito, la pellicola è l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Elena Ferrante, edito in Italia da E/O e pubblicato nel 2006. Dopo il passaggio nelle sale cinematografiche, avvenuto in Italia a partire dallo scorso 7 aprile 2022, La figlia oscura è in procinto di fare il suo debutto su Sky Cinema. Il film arriverà in prima tv mercoledì 4 gennaio alle 21.15 su Sky Cinema Due, in streaming su NOW e disponibile on demand, anche in qualità 4K. Di seguito, ecco cosa aspettarsi dall’acclamata pellicola, scritta e diretta da Maggie Gyllenhaal.

La figlia oscura arriva su Sky Cinema: cosa aspettarsi dal film con Olivia Colman e Dakota Johnson

Reduce dal successo di The Crown 4 nei panni della Regina Elisabetta II, ruolo che le è valso l’Emmy Award come Miglior Attrice in una serie drammatica, Olivia Colman è tornata sul grande schermo con La figlia oscura. Al suo debutto alla regia e alla sceneggiatura, Maggie Gyllenhaal ha firmato una pellicola che ha ricevuto il plauso della critica. Oltre a concorrere per il Leone d’Oro, ha ricevuto a Venezia 79 il premio per la miglior sceneggiatura. In aggiunta, ha ricevuto anche due candidature ai 79° Golden Globes, per la miglior regia e la miglior attrice protagonista (Olivia Colman) e due ai Critics’ Choice Awards. Di seguito, riportiamo la sinossi del film.

Olivia Colman e Dakota Johnson in una foto di scena de La figlia oscura (Courtesy of Press Office) - VelvetMag
THE LOST DAUGHTER (L to R): OLIVIA COLMAN as LEDA, DAKOTA JOHNSON as NINA. CR: YANNIS DRAKOULIDIS/NETFLIX © 2021.

Durante una vacanza al mare da sola, Leda (Olivia Colman) rimane incuriosita e affascinata da una giovane madre, Nina (Dakota Johnson), e dalla sua figlioletta, Elena, mentre le osserva sulla spiaggia. Turbata dal loro irresistibile rapporto (e dalla loro chiassosa e minacciosa famiglia allargata), Leda è sopraffatta dai suoi stessi ricordi personali dei sentimenti di terrore, confusione e intensità provati nelle prime fasi della maternità. Un gesto impulsivo sconvolge Leda e la proietta nello strano e sinistro mondo della sua stessa mente, dove è costretta ad affrontare le scelte non convenzionali che ha compiuto quando era una giovane madre e le loro conseguenze.

La figlia oscura si alterna dunque su due diversi piani temporali, mostrandoci ora Leda nel presente (interpretata da Olivia Colman), ora nel passato (interpretata da Jessie Buckley). Per le loro performance, entrambe le attrici hanno ricevuto la candidatura al Premio Oscar, rispettivamente come miglior attrice protagonista e non protagonista.

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button