NewsPrimo piano

Meteo, in arrivo la neve anche in pianura

Possibili fiocchi a Roma. Piogge su Toscana, Campania, Basilicata e Calabria

Italia di nuovo spaccata in due sul fronte del meteo. Neve e pioggia al Centro-Nord, clima primaverile al Sud.

Mentre in questi giorni il termometro segnerà fino a 20 gradi al meridione e sulle Isole, al Centro e al Nord la situazione sarà opposta.

Meteo sull'Italia, nevicate in pianura nei prossimi giorni
Nevicate anche in pianura sono previste in Italia nel corso dei prossimi giorni. Foto Twitter @upmeteo

Il meteo dei prossimi giorni

Sono queste, in estrema sintesi, le previsioni per i prossimi giorni secondo Lorenzo Tedici, meteorologo del sito ilmeteo.it, che lancia l’allerta per un possibile rischio di allagamenti sul versante tirrenico del nostro Paese. Nelle prossime giornate, fino al termine di questa settimana, sono attese piogge persistenti soprattutto dalla Toscana alla Campania, con accumuli che localmente potrebbero superare i 10 centimetri. Per le prossime ore, gli esperti meteo si attendono piogge a tratti anche intense tra Campania, Basilicata e Calabria, ma non si escludono fenomeni significativi anche tra Lazio e Toscana.

Dalla Sardegna alla Lombardia

Dopo una breve tregua attesa nella notte, nella giornata di domani 15 dicembre arriveranno altre precipitazioni, specie dal pomeriggio. Le previsioni meteo indicano piogge a cominciare dalla Sardegna verso le aree prospicienti il Mar Ligure e il Mar Tirreno centro settentrionale. Maltempo più intenso da giovedì pomeriggio con nevicate oltre i 500-700 metri sulla catena alpina. Fiocchi fino a quote di collina in Piemonte e sul Nord-Ovest della Lombardia, in parte fino nel fondovalle nelle valli alpine più interne.

Meteo sugli Appennini

Sugli Appennini, invece, un sensibile aumento delle temperature porterà lo zero termico oltre i 2500 metri di altitudine. Infine meteo perturbato anche venerdì 16 dicembre, con cielo parzialmente nuvoloso in Molise, in generale al Sud ma in particolare in Sicilia. Possibili rovesci sul nord della Campania. Cielo molto nuvoloso o coperto fin dal mattino al Centro-Nord e in Sardegna, con pioggia e temporali sull’Isola, in Toscana, Umbria e Lazio. Qualche pioggia anche su Emilia Romagna, pianura veneta, nord delle Marche e Friuli Venezia Giulia.

Pioggia e vento forte, secondo le previsioni meteo
Mare agitato sulle coste tirreniche, pioggia e vento forte. Foto Twitter @GiornaledPuglia

Nel dettaglio, mercoledì 14. Al Nord: tante nubi, ma asciutto. Al Centro: piogge diffuse, specie sul versante tirrenico; al Sud: piogge forti specie in Campania, Calabria e Basilicata. Giovedì 15, al Nord: piogge diffuse, neve in pianura sul Piemonte dal pomeriggio; al Centro: pioggia in arrivo. Al Sud: schiarite con temperature miti, qualche pioggia in Campania. Venerdì 16: al Nord maltempo specie al Nord-Est con neve sulle Alpi; al Centro piogge diffuse. Infine al Sud parziale peggioramento con locali piogge in Campania; sole altrove.

Rischio neve a Roma

Le nevicate si intensificheranno, secondo le previsioni meteo, nelle prossime settimane. Ma il rischio che a breve anche le città maggiori si imbianchino c’è già adesso. A Roma è scattata l’allerta. Il sindaco Roberto Gualtieri ha emanato l’ordinanza antigelo con cui ha anche reso operativo il Piano speditivo della Protezione civile. “A tutti i proprietari o gestori di stabili si rammenta di osservare il Regolamento di polizia urbana“. Per cui durante e dopo le nevicate è obbligatorio “tenere sgomberi dalla neve dalle 8 alle 20 i marciapiedi antistanti gli stabili“, si legge nell’ordinanza.

Attenzione anche ai rubinetti in casa. Se le previsioni meteo confermeranno la discesa delle temperature sotto lo zero, si raccomanda “di tenere leggermente aperto il rubinetto più vicino al contatore” recita ancora l’ordinanza del sindaco di Roma. “O alla bocca di erogazione o al tubo di ingresso idrico nello stabile“. Il tutto “per evitare il congelamento e la conseguente rottura delle tubazioni idriche“. Infine le strade: la circolazione alle auto può avvenire solo se i mezzi saranno “provvisti di pneumatici invernali” o abbiano a bordo “mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve e su ghiaccio“, ossia le catene.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button