Primo pianoTV

“Il re 2”, Sky annuncia le riprese della nuova stagione con Luca Zingaretti

Il prison drama nostrano ci porterà nuovamente all'interno del carcere di massima sicurezza, gestito dallo spietato Bruno Testori

L’integerrimo Bruno Testori è pronto a tornare nella seconda stagione de Il re, acclamato prison drama nostrano con Luca Zingaretti. Attraverso un primo teaser trailer, infatti, Sky ha annunciato l’inizio delle riprese dei nuovi episodi: ecco cosa è trapelato.

A distanza di alcuni mesi dalla prima e acclamata stagione, Sky ha annunciato la notizia tanto attesa dal pubblico: sono iniziate le riprese de Il re 2. La serie, incentrata sulle vicende di un carcere di massima sicurezza, vede nel ruolo di Bruno Testori, direttore del penitenziario, Luca Zingaretti. L’attore romano ci ha donato una nuova e inedita performance, completamente agli antipodi rispetto al “rassicurante” commissario Montalbano al quale ci ha abituato negli anni.

Luca Zingaretti ne Il re (Sky Courtesy Press Office)-VelvetMag
Luca Zingaretti ne Il re (Sky Courtesy Press Office)-VelvetMag

Così come la prima stagione, anche il nuovo capitolo sarà costituito da otto episodi. Nel corso delle nuove vicende, Il re assisterà anche a diverse new entry, oltre al cast già confermato. Tra i volti che abbiamo imparato a conoscere, vedremo nuovamente Isabella Ragonese nei panni di Sonia Massini, ora comandante delle guardie penitenziarie del carcere San Michele; tornerà anche Anna Bonaiuto, che ricoprirà nuovamente il ruolo del pm incaricato di condurre le indagini sulla rete di attività illecite che avvengono all’interno della struttura e che fanno capo a Bruno Testori. Infine, ritroveremo anche Barbora Bobulova e Alida Baldari Calabria, rispettivamente ex moglie e figlia di Bruno. Scopriamo le novità previste in arrivo nella prossima stagione.

Il re 2, Luca Zingaretti è ancora Bruno Testori nel primo teaser trailer: iniziate le riprese

Di recente, Sky ha rilasciato un primo teaser trailer attraverso il quale ha annunciato l’avvio delle riprese de Il re 2. Rispetto alla stagione precedente, sono cambiate molte cose, soprattutto per Bruno Testori. Da direttore del carcere di frontiera, infatti, il protagonista è diventato prigioniero nel suo stesso regno, nel finale della prima stagione. Stando a quanto anticipato, la sua situazione cambierà con l’arrivo di Gregorio Verna, capo dei servizi segreti. Quest’ultimo farà cadere le accuse che pesano sul capo di Bruno, riuscendo a farlo reintegrare come direttore della struttura. In cambio, però, dovrà portare a termine un compito: riuscire a far confessare uno dei detenuti, ovvero il magistrato Vittorio Mancuso.

Luca Zingaretti ne Il re (Sky Courtesy Press Office)-VelvetMag
Luca Zingaretti ne Il re (Sky Courtesy Press Office)-VelvetMag

L’uomo è accusato dell’omicidio di una dipendente della Slimpetroil Spa. Ciononostante, Testori comincerà a pensare ben presto che l’uomo non sia il reale colpevole del delitto e che, invece, sia stata incastrato come capro espiatorio. Il re 2 si avvale nuovamente della scrittura di Peppe Fiore, Alessandro Fabbri, Federico Gnesini e della regia di Giuseppe Gagliardi ed è prodotta da Sky Studios con Lorenzo Mieli per The Apartment e Wildside, in collaborazione con Zocotoco. La nuova stagione assisterà, inoltre, all’arrivo di nuovi volti: Fabrizio Ferracane, nei panni di Gregorio Verna; Thomas Trabacci, nel ruolo del magistrato detenuto nel carcere San Michele, ovvero Vittorio Mancuso; Claudia Shulha, nelle vesti dell’avvocatessa di Mancuso e Stefano Dionisi, nei panni di un detenuto che si avvicinerà a Bruno Testori. La serie sarà rilasciata prossimamente nei paesi in cui il servizio è attivo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sky (@skyitalia)

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button