CinemaPrimo piano

Gary Oldman si ritira? Il prossimo film potrebbe essere l’ultimo

L'interprete Premio Oscar sarebbe pronto ad abbandonare le scene, stando a quanto rivelato di recente

Dopo una carriera da lui stesso definitiva – per giusti meriti – invidiabile, Gary Oldman potrebbe dire addio alla recitazione. L’acclamato interprete britannico ha difatti rilasciato un’intervista, nella quale ha affermato che il ruolo nella serie di AppleTV+ Slow Horses potrebbe essere l’ultimo.

Dal controverso Sid Vicious in Sid & Nancy al Principe della Notte in Dracula di Bram Stoker, diretto da Francis Ford Coppola; dall’animagus Sirius Black nella saga di Harry Potter a un impressionante Winston Churchill ne L’ora più buia, che gli è valso il Premio Oscar alla seconda nomination. La carriera di Gary Oldman ha attraversato una vasta gamma di ruoli, ciascuno diverso dall’altro, che hanno dato prova del grande trasformismo e del personalissimo talento dell’interprete britannico. Ciononostante, l’attore ha recentemente sconvolto i fan con una dichiarazione inaspettata, attraverso la quale ha manifestato la sua volontà di ritirarsi dalle scene. Il ruolo di Jackson Lamb, nell’acclamata Slow Horses potrebbe dunque essere il suo ultimo lavoro.

Gary Oldman in Slow Horses
Gary Oldman in “Slow Horses,” premiering globally April 1, 2022 on Apple TV+.

Gary Oldman annuncia il suo ritiro? Le dichiarazioni sul suo futuro

Sebbene la scorsa estate avesse affermato, al Giffoni Film Festival, di voler lavorare insieme a Paolo Sorrentino, ora Gary Oldman sarebbe tornato sui suoi passi. In base a quanto riportato da Deadline, infatti, il noto volto del grande schermo ha rilasciato un’intervista per il Times, attraverso la quale ha manifestato l’intenzione di non voler proseguire più molto a lungo. “Ho vissuto una carriera invidiabile ma le carriere declinano e ho altre cose che mi interessano oltre la recitazione.“, ha esordito, a sorpresa, l’interprete britannico.

Quando sei giovane, pensi che riuscirai a farle tutti ma poi passano gli anni. L’anno prossimo ne compirò 65. I 70 sono dietro l’angolo. Non voglio recitare ancora quando avrò 80 anni. Mi sentirei molto onorato e privilegiato a chiudere la mia carriera nei panni di Jackson Lamb e poi appendere il giubbotto al chiodo“, ha chiosato infine l’attore. Attualmente, Gary Oldman è ancora impegnato nelle riprese della serie Slow Horses, già rinnovata per le stagioni terza e quarta, per cui la decisione non avrebbe inizio con rito immediato. Inoltre, il celebre volto del grande schermo è tra i membri del cast di Oppenheimer, il nuovo e attesissimo progetto di Christopher Nolan, incentrato sul J. Robert Oppenheimer, “l’inventore della bomba atomica” (interpretato da Cillian Murphy). Nella pellicola figureranno anche Emily Blunt, Florence Pugh, Josh Artnett, Michael Angarano, Benny Safdie, James D’Arcy, Rami Malek e Kenneth Branagh, tra gli altri.

Gary Oldman Oscar
ANSA

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button