Primo pianoTendenze Moda

Gucci rende omaggio al gaming con una nuova capsule collection

La maison italiana continua ad immergersi nelle vibes dei videogame, questa volta proponendo una collezione da indossare con capi d'abbigliamento e accessori

Gucci torna a parlare di gaming e realizza una nuova capsule collection ispirata al mondo dei videogiochi. Si intitola semplicemente Gucci Good Game e propone capi d’abbigliamento ed accessori iridescenti.

Gucci torna ad immergersi nel vastissimo mondo del gaming e propone una nuova collezione ad hoc, colorata e vivace, che ne esalta ogni singolo aspetto. La maison guidata da Alessandro Michele non si ferma un attimo e ha arricchito gli ultimi mesi con le sue proposte glamour. Prima di Good Game, la capsule collection dedicata al mondo dei videogiochi, la maison ha fatto spazio ad un altro creativo nonché testimonial. Harry Styles, infatti, ha lanciato la sua linea fashion conquistando rapidamente i suoi fan e i fashion addicted.

Gucci
Crediti: Gucci/Instagram

E Gucci adesso ci riprova, coltivando sempre più la sua dimensione all’interno del settore gaming proponendo una collezione che parte con l’interpretazione del suo logo iconico. Come spiega la maison: “Le due lettere codificate con il DNA centenario della Maison assumono un nuovo significato nell’arena di gioco. Il saluto che si scambiano i giocatori alla fine di una partita, “GG” o “Good Game”, diventa il nome e il motto per le avventure di Gucci nel mondo virtuale, creando uno spazio dedicato al gioco, all’espressione di sè, al talento, alla libertà e all’individualità“.

Good Game, Gucci lancia una nuova capsule collection ispirata al gaming

Finora, infatti, la maison italiana ha effettuato diverse incursioni nel mondo dei videogiochi, com’è accaduto ad esempio per Animal Crossing o ancora per The Sims 4. In questo caso, Gucci ha effettuato una riproduzione digitale di una linea fashion sostenibile. Con il supporto di una casa sull’albero e Jane Fonda diventata testimonial sim, la maison ha proposto Gucci Off The Gird. Ora, invece, ha pensato di proporre una linea d’abbigliamento e accessori da indossare anche nella vita vera, ma chiaramente ispirata al gaming. La prima volta che Gucci Good Game è apparso sul mercato era il 2019. Questo è il motto che racchiude tutte le iniziative lanciate dalla maison nel settore.

Gucci
Crediti: Gucci/Instagram

La capsule collection ready-to-wear è composta da diversi completi, ma il cuore pulsante è il monogramma GG che caratterizza l’intera proposta, così come i materiali scelti e lavorati che profumano di innovazione. La maison ha proposto completi coordinati composti da camicia da bowling abbinati a shorts, felpa con cappuccio e dettaglio iridescente e t-shirt con il logo ben evidenziato.

Gucci
Crediti: Gucci/Instagram

Spazio anche agli accessori per Gucci Good Game a partire dalle ciabatte fino alle sneakers, cappelli da baseball e borse. In questo caso, la maison ha proposto diversi modelli come una minibag quadrata, una a mezzaluna ed un marsupio realizzate in argento metallizzato. Gucci ha realizzato anche un zaino multitasche in pelle con parti removibili. Lato scarpe, in questa collezione è presente anche una variante delle sneaker Gucci Basket, total black con dettagli fosforescenti.

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.

Back to top button