Primo pianoTV

Maratona Simpson: gli episodi di Halloween più “spaventosi” da guardare

La famiglia più gialla della televisione ogni anno propone un filone horror, "La paura fa novanta", con cui rielabora in parodie storie ben note alla pop culture

Arriva la notte più spaventosa dell’anno, ma perché non trascorrerla con un po’ di sana parodia horror? I Simpson hanno abituato i telespettatori ad un ciclo di episodi dell’orrore distribuiti per la notte di Halloween: i più belli – e spaventosi – da recuperare.

I Simpson viziano i telespettatori da anni con episodi horror perfetti per Halloween, al punto da aver lanciato una serie di episodi speciali che rispondono al nome di La paura fa novanta, in lingua originale noto anche come Treehouse of Horror. Questi episodi nascono come vero e proprio tributo alla notte più spaventosa dell’anno. Infatti le trame non hanno un impatto sulla stagione corrente, ma si immergono in atmosfere soprannaturali, horror e spesso anche fantascientifiche.

Simpson Halloween
I Simpson

Negli anni, la serie TV più gialla del piccolo schermo ha promesso grandi soddisfazioni al pubblico. Le nuove puntate del ciclo La paura fa novanta si contaminano con il mondo degli anime e propongono una parodia di Death Note. Gli episodi dei Simpson sono disponibili su Disney+.

I Simpson e Halloween: le puntate più spaventose da recuperare

Secondo le recenti anticipazioni, il nuovo ciclo di episodi ispirato a Death Note vedrà Lisa brandire il temuto diario nero, il cui potere è decidere chi e come deve morire. Sarà sua la decisione che cambierà il percorso dell’umanità e il tutto è narrato con un’impostazione grafica in stile anime. Si tratta di una novità interessante per I Simpson, che da sempre hanno dimostrato il proprio spirito camaleontico. Con il ciclo dell’orrore, infatti, la serie TV animata ha seguito diversi filoni perfetti per Halloween.

Simpson Halloween
I Simpson

Ogni stagione, infatti, si riserva uno spazio da dedicare interamente ad un episodio dell’orrore, prontamente distribuito in TV con l’arrivo del 31 ottobre. Ogni puntata è divisa in cortometraggi e propone storie dell’orrore diverse, che in genere fungono da parodia per prodotti già realizzati nel mondo dello spettacolo. Ad esempio, ricordate l’episodio So cosa hai fatto-fattino-fattuccio? Si ispira all’omonimo film con Jennifer Love Hewitt, ma racconta della notte in cui Marge accidentalmente investe Ned Flanders e lo uccide. La famiglia cerca di insabbiare l’accaduto, ma qualcuno li perseguita intimidendoli con l’iconica frase: “So cosa hai fatto“.

Simpson Halloween
I Simpson

Una delle puntate più iconiche, risalenti a qualche tempo fa, è quella che propone il signor Burns come Dracula. Andata in onda nel 1993, l’episodio Dracula di Bart Simpson rivisita l’iconico romanzo di Bram Stoker e la figura horror del film di Francis Ford Coppola in chiave ironica. Nella nona stagione, esattamente nell’episodio Congrega cuoci-facile, Marge si trasforma in una strega rivisitando la Strega dell’Ovest de Il Mago di Oz, accusata di avere poteri oscuri soltanto perché il suo bucato è troppo bianco.

Simpson Halloween
I Simpson

Nella 34esima stagione, la famiglia più gialla della TV incontra il mondo di It creato da Stephen King. Krusty interpreta lo spaventoso clown che rapisce bambini. Nella 20esima stagione, con l’episodio È la grande zucca, Milhouse, i Simpson ricordano invece Charlie Brown e i Peanuts; in questo caso, però, la zucca non è affatto gentile con i bambini. E, per chiudere in bellezza, Homer vende la sua anima al diavolo nella quinta stagione. Per cosa? Per una ciambella.

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.

Back to top button