NewsPrimo pianoSport

Moto GP, Valencia e la speranza di uno “storico” passaggio di testimone da Rossi a Bagnaia

L'ultima tappa del Motomondiale 2022 potrebbe caricarsi di una forte valenza simbolica

Il 6 novembre a Valencia si disputerà l’ultima tappa del Moto GP 2022. Ma questo circuito potrebbe caricarsi di una forte valenza simbolica per il motociclismo italiano. Lì, dove Valentino Rossi nel 2021 ha corso la sua ultima gara in carriera, Francesco Bagnaia potrebbe ottenere il suo titolo mondiale.

È una data carica di aspettative quella del 6 novembre, nel circuito spagnolo di Valencia si terrà l’ultima tappa del Moto GP che rappresenta per Francesco Bagnaia il mach point, ovvero la possibilità concreta di elevare al cielo il trofeo di Campione del Mondo nel mondiale Piloti.

Moto GP Bagnaia Rossi Valencia
@Credits Ansa

Ma Valencia è già una pista rappresentativa per i tifosi del motociclismo italiano. Su questo circuito infatti la leggenda vivente, Valentino Rossi, ha corso la sua ultima gara in carriera lo scorso 14 novembre 2021. Insomma un luogo importante nel quale, il nove volte campione del mondo potrebbe consegnare il testimone, finalmente dopo 13 anni, ad un altro pilota italiano.

Cosa è successo e cosa può succedere al Moto GP di Spagna

Al di là di ogni scaramanzia che non ci fa gioire fino al momento decisivo, a Valencia Francesco Bagnaia potrebbe vincere il titolo iridato. Difatti, sono solo due punti quelli necessari per conquistare l’agognato (e potremmo dire, fin da ora, più che meritato) trofeo. Dopo la vittoria del ‘Pecco‘ in Malesia, infatti, la speranza che questo 2022 veda trionfare un pilota italiano sullo scalino più alto del podio assoluto si fa sempre più concreta. Bagnaia e Quartararo sono divisi da 23 punti in favore del 25enne piemontese. Per il ‘Pecco’ sarà, dunque, sufficiente concludere al 13esimo posto o sperare che Quartararo non vinca, qualora dovesse finire fuori dalla zona punti. Insomma, incrociando le dita e rimandato i festeggiamenti solo al momento opportuno, si tratta di uno scenario piuttosto realistico.

Francesco Bagnaia Malesia
@Credits Ansa

E questo potrebbe avvenire su un circuito che per il motociclismo italiano ha assunto una valenza simbolica. Infatti, il 14 novembre del 2021 a Valencia il nove volte campione del mondo, Valentino Rossi, ha detto addio al Moto GP. Il ‘Dottore’, che è l’ultimo campione italiano, potrebbe passare il testimone, finalmente, ad un altro italiano proprio in questa ‘magica’ terra spagnola. Una pista non troppo amata da Rossi, nella quale ha perso due campionati, ma che potrebbe assumere il 6 novembre un valore nuovo. Infatti, per l’occasione, ‘The Doctor’ sarà ai box per sostenere il ‘Pecco’ vicino al suo primo titolo iridato in top class.

Valentino Rossi Valencia
@Credits Ansa

Impossibile non sottolineare come questo momento potrebbe essere importantissimo per il motociclismo italiano, nel quale l’ultimo campione italiano consegnerebbe il suo testimone al nuovo ‘erede‘. Un passaggio di consegne che proprio a Valencia, il 14 novembre del 2021, ha visto muovere i suoi primi passi con la vittoria di Francesco Bagnaia con indosso uno dei caschi più iconici di Valentino Rossi. L’adrenalina è tanta ed è impossibile non avere gli occhi puntati al prossimo 6 novembre dove questo sogno, ricco di coincidenze, potrebbe trasformarsi in realtà.

Francesca Perrone

  • Cultura, Ambiente & Pets

    Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
    Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Back to top button