Primo pianoVelvet Wedding & Bon Ton

Bon ton in palestra: come allenarsi con stile

Le buone maniere da seguire anche quando si fa sport

Mens sana in corpore sano”, recitava il poeta latino Giovenale nelle sue Satire. Quale attività migliore è quella dello sport per mantenere in salute il corpo e la mente? Dopo la pandemia si ritorna finalmente a frequentare i centri fitness. In occasione della nostra rinnovata socialità è bene sapersi comportare con educazione anche nei centri sportivi. Il bon in palestra ci aiuta a saperci “muovere” con stile durante l’allenamento.

“La grazia, più bella ancora che la bellezza.” (Jean de La Fontaine).

Bon ton in palestra: come vestirsi

Eh sì il look è importante anche quando ci si allena. Il bon ton in palestra ci consiglia di vestirci chiaramente in maniera pratica e funzionale. Non occorre avere capi all’ultima moda, ma prediligere tessuti che siano prettamente tecnici e traspiranti. No comunque a micro short o maglie che lasciano poco spazio all’immaginazione, siamo sempre in un luogo pubblico. Gli abiti per la palestra vanno cambiati ogni volta che ci si allena, al fine di evitare cattivi odori e la proliferazione sugli stessi di germi e batteri. Per le donne ricordiamo di non esagerare con il make up, andare struccate sarebbe meglio e di lasciare a casa monili e preziosi.

Perché questo? Il trucco con il sudore cede o lascia aloni sugli indumenti ed asciugami, i gioielli danno fastidio mentre ci si allena con il rischio ancora peggiore di perderli. Riguardo i capelli è meglio raccoglierli con una coda o una fascia. Ricordiamoci di non spruzzarci profumi invadenti: il mix con il sudore potrebbe generare un odore davvero spiacevole. Capitolo scarpe: quelle da ginnastica devono essere adatte per lo scopo, con una suola idonea al tipo di allenamento. Ricordiamoci sempre che il paio che abbiamo scelto si usa solo per andare in palestra e non per il tempo libero o per andare a correre fuori.

Regole dopo il Covid-19

Con l’avvento della pandemia è cambiato il nostro modo di rapportarci nei luoghi pubblici e quindi anche nei centri fitness. Il bon ton in palestra ci consiglia di seguire le direttive che sono affisse sul regolamento presente all’ingresso. Ad esempio di igienizzarsi spesso le mani e di disinfettare attrezzi o tappetini una volta finito l’allenamento. Bisogna inoltre usare un asciugamano personale ogni volta che si utilizza un attrezzo comune. Finito un esercizio, riponiamo le nostre cose al loro posto. ll galateo della palestra impone di sistemare e pulire in corso d’opera. La palestra è un luogo pubblico, evitiamo quindi di occupare troppo spazio e di risultare invadenti: rispettiamo sempre gli spazi personali. Quando ci cambiamo dobbiamo avere cura di non occupare tutta la panca dello spogliatoio e di riporre i vestiti in un solo armadietto.

Bon della palestra: consigli in pillole

Per prima cosa entrando nel centro fitness salutiamo alla reception, entrando in sala e chi incontriamo abitualmente. Il bon ton in palestra vieta l’utilizzo del telefonino. Se proprio vogliamo portarlo con noi mettiamo la suoneria silenziosa. Utilizziamo un tono di voce moderato, non importuniamo gli altri se non hanno voglia di fare conversazione. Non mettiamoci davanti allo specchio se c’è qualcuno che si sta allenando osservando la propria figura riflessa. Non occupiamo l’attrezzatura oltre al dovuto, ricordiamoci che non è la nostra palestra personale.

Bon Ton dello spogliatoio in palestra

Lo spogliatoio è un’area condivisa, ma anche intima, il che impone particolare attenzione. La nostra presenza dovrà essere ordinata. Eviteremo di lasciare i vestiti in giro, o di ingombrare gli spazi comuni con le nostre cose. Il borsone si mette sotto la panca, o all’interno dell’armadietto. Evitiamo di dilungarci troppo sotto la doccia, impegniamoci a lasciarla pulita da capelli, residui di shampoo e quant’altro. Nella doccia sono vietate tutte le operazioni di grooming, come passare il rasoio, tagliare le unghie e simili. Non andiamo in giro nello spogliatoio nudi come se nulla fosse, gli altri si potrebbero sentire a disagio di fronte alla nudità altrui. È sempre meglio peccare per eccesso di discrezione che risultare invadenti.

Come comportarsi in sala fitness

Quando partecipiamo a corsi di gruppo arriviamo puntuali e, nel prendere posto davanti allo specchio o all’istruttore, facciamolo in modo di non ostruire la visuale altrui. Salutiamo i nostri vicini e l’insegnante e poi concentriamoci su noi stessi. Evitiamo di fissare chi si allena vicino a noi ed evitiamo consigli non richiesti. In molte palestre ci sono aree relax con bagno turco e sauna ad accesso misto in un’area comune. In questo caso il bon ton in palestra ci dice che oltre a coprirci con l’asciugamano, indosseremo anche il costume. L’accesso a sauna e bagno turco è consentito solo dopo aver fatto la doccia. Se tenere o no le infradito dipende dal regolamento della struttura, che si trova normalmente esposto all’ingresso. Nel dubbio, informiamoci. Infine, non dimentichiamo che siamo in una zona dedicata al relax: ci si aspetta quindi di trovare silenzio.

Elena Parmegiani

Moda & Style

Giornalista di moda e costume, organizzatrice di eventi e presentatrice. Consegue la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa all’Università “La Sapienza” di Roma. Muove i primi passi lavorativi con gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari. Da oltre quindici anni è il Direttore Eventi della Coffee House del prestigioso museo Palazzo Colonna a Roma; a cui di recente si è aggiunto quello di Direttore Eventi della Galleria del Cardinale Colonna. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. Come consulente è specializzata nella realizzazione sia di eventi aziendali, sia privati. Scrive di moda, bon ton (con una sua rubrica), arte e spettacolo. Esperta conoscitrice dei grandi nomi della moda italiana, delle nuove tendenze del Fashion e del Made in Italy. Cura anche la rubrica di Velvet dedicata al Wedding.

Back to top button