CinemaPrimo piano

Con Astolfo alla Festa del Cinema di Roma si vive l’amore adulto in allegria

E' tempo di puntare i riflettori sul film diretto da Gianni Di Gregorio

La domenica della Festa del Cinema di Roma si tinge di allegria con Astolfo, il film diretto da Gianni Di Gregorio che è anche il volto del protagonista. La storia che appassiona, fa sognare e sorridere, nelle sale il 20 ottobre 2022.

Astolfo è un professore in pensionato che dalla vita non si aspetta più niente. Viene sfrattato dal suo appartamento romano e decide di trasferirsi in un paesino del centro Italia. E’ un luogo a lui conosciuto, se non familiare. Difatti, appena arrivato, ripara nella vecchia casa di famiglia, un rudere che era stato, un tempo, un palazzo nobiliare. Si lascia alle spalle la vita vissuta nella capitale.

Astolfo
Credit Press Office

Astolfo si adegua alla vita in provincia, si arrangia, vivacchia, si azzuffa con il sindaco, ritrova un vecchio amico, prende in casa un paio di scapestrati come lui. Per non parlare l’antipatia col prete, entrambi si guardano in cagnesco. Poi incontra Stefania, interpretata dalla Sandrelli, una donna della sua età. Ed è qui che il personaggio interpretato dal regista Gianni Di Gregorio mostra a sé e al mondo la tenerezza dei suoi anni e la cavalleria di un uomo che ha lasciato da sempre uno spiraglio aperto per l’amore. Perché amare si può a qualunque età.

Astolfo alla Festa del Cinema di Roma
Credit Press Office

Gianni Di Gregorio e Stefania Sandrelli: sinossi del film Astolfo

Il settantenne Astolfo, alter ego (e non è il primo) del regista Gianni Di Gregorio, torna al paese di origine e si innamora perdutamente di una coetanea, interpretata dall’elegante Stefania Sandrelli. Entrambi, nel film, raccontale le resistenze che hanno due persone adulte, che vivono la terza età consapevoli che ancora si può amare ma titubanti, e che non è ridicolo sentirsi entusiasti di un amore nel loro tempo. Perché con Gianni Di Gregorio, da Pranzo di Ferragosto a Lontano Lontano sono film e fatti di vite che si reinventano anche in terza età. Ed Astolfo, così poetico e divertente approfondisce il senso dell’amore e ne parla esplicitamente.

Astolfo
Credit Press Office

Festa del Cinema di Roma: Gianni Di Gregorio è Astolfo

La gentilezza e l’eleganza di Gianni Di Gregorio è amata da tutti, ed è per questo che noi di VelvetMAG vi consigliamo di non perdere il film – oggi alla Festa del Cinema di RomaAstolfo, nelle sale dal 20 ottobre 2022. E’ proprio il regista a spiegare alla stampa: “Credo che Astolfo sia il film più allegro e spensierato che ho fatto. Sicuramente il lungo isolamento dovuto alla pandemia e un acciacco di salute hanno scatenato una reazione straordinaria e incontrollata, considerando il fatto che mi sono messo a parlare d’amore alla mia età. Ma in effetti l’amore non ha età, e lasciare aperto uno spiraglio all’amore, all’empatia e all’amicizia è importante per la qualità della nostra vita. Ho trovato degli attori formidabili con i quali è nato un profondo rapporto. E poi l’incontro con la meravigliosa Stefania! Ogni film è faticoso, ma stavolta devo dire che ci siamo tutti molto divertiti”.

Teresa Comberiati

Spettacolo, Tv & Cronaca Rosa

Calabrese, a vent’anni si trasferisce a Roma dove attualmente vive. Amante della fotografia quanto della scrittura, negli anni ha lavorato nel campo della comunicazione collaborando con diverse testate locali in qualità di fotografa e articolista durante la 71ª e 75ª Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica. Ha già scritto il suo primo romanzo intitolato Il muscolo dell’anima. Colonna portante del blog di VelvetMAG dedicato alla cronaca rosa e alle celebrities www.velvetgossip.it, di cui redige ogni mese la Rassegna Gossip.

Back to top button