Fashion NewsPrimo pianoTendenze Moda

Il denim di Diesel continua a dettare tendenza alla Milano Fashion Week

Il brand guidato da Glenn Martens ha aperto l'appuntamento della moda a Milano con una rivoluzione: il pubblico è presente alla sfilata

Glenn Martens con Diesel porta in scena uno spettacolo meraviglioso: apre le porte al pubblico per la prima volta alla Milano Fashion Week ospitando tantissimi studenti e appassionati di moda. Intanto, in passerella, rimarca che la Primavera è denim.

La Milano Fashion Week ha aperto ufficialmente le sue porte e questa volta con una marcia in più, perché l’ha resa più inclusiva. Diesel, ad esempio, è tornato in passerella e ha aperto la sua sfilata al pubblico, rendendola meno esclusiva. Ma l’occhio attento ha immediatamente captato quello che il brand di Renzo Rosso ha voluto lasciar passare: la Primavera/Estate 2023 non lascerà andare il denim tanto presto. Anzi, com’è facile notare la collezione di Diesel rende i capi in jeans grandissimi protagonisti in passerella.

Diesel Milano Fashion Week
Crediti: Diesel/Instagram/@francesco_nazardo

Glenn Martens ha messo in piedi uno spettacolo dinamico coinvolgendo per la prima volta un grande pubblico presso l’Allianz Cloud Arena. Oltre ai suoi dipendenti, Diesel ha accolto anche studenti e appassionati di moda che hanno potuto ammirare in prima persona una sfilata di moda. Come riporta MF Fashion, il direttore creativo ha specificato: “Diesel è democrazia. Per questo ho voluto aprire lo show al pubblico, alle persone che non hanno mai assistito a una sfilata di moda”. E la collezione proposta in passerella segue il trend degli Anni 2000, si torna al passato e si rispolvera un prodotto evergreen – come il denim – dandogli nuovo valore e spessore.

La Primavera/Estate 2022 di Diesel è denim

La Milano Fashion Week non poteva che aprire le danze con uno show rivoluzionario come quello di Diesel. Con l’arrivo della pandemia, le case di moda hanno dovuto reinventarsi negli ultimi anni chiedendo supporto ai social: così hanno mostrato le proprie collezioni al mondo. E, lasciandosi trascinare da quello spirito di condivisione, Glenn Martens ha creduto che fosse giusto proseguire su quella strada, ma questa volta dal vivo. Aprendo le proprie porte ad un pubblico vasto, la sfilata ha subito una metamorfosi, si è trasformata ed è diventato momento di condivisione perché “la moda è di tutti“.

Diesel Milano Fashion Week
Crediti: Diesel/Instagram

Un espediente che anticipa l’intenzione di Moncler, che è pronto a festeggiare 70 anni di attività organizzando un’enorme sfilata in piazza Duomo a Milano questo weekend. Ed è così che la Milano Fashion Week cerca di ampliare i suoi orizzonti e diventare un evento non più d’élite, ma del popolo, quello più attento al glamour.

Diesel Milano Fashion Week
Crediti: Bianca Balti/Instagram

Anche se i capi in jeans saltano facilmente all’occhio, Diesel in passerella cerca di rendere il suo spettacolo prettamente organico. E rapisce lo sguardo non soltanto con jeans oversize, completi jumpsuit e crop top dello stesso materiale, ma anche con abiti laminati, minigonne cortissime e accessori glamour come cinture, collant e stivali coccodrillo, a punta. A dimostrare immenso supporto per il brand è Bianca Balti, che indossa naturalmente un completo in denim Diesel.

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.

Back to top button