Serie TvTVVideo e Social

Wanna, Netflix rilascia il trailer della serie su Wanna Marchi

Tratta da una truffa vera, la docu-serie racconterà un'incredibile storia italiana

Wanna, la nuova docu-serie italiana di Netflix incentrata su Wanna Marchi, sta per debuttare sulla piattaforma di streaming video. In 4 episodi, lo show è basato su una truffa vera e ripercorrerà la figura della nota televenditrice, grazie alla raccolta di numerose testimonianze.

Prodotta da Fremantle Italia, la docu-serie Wanna, di Alessandro Garramone, è scritta dallo stesso Alessandro Garramone e Davide Bandiera. Lo show si avvale inoltre della regia di Nicola Prosatore ed è prodotto da Gabriele Immirzi per Fremantle Italia. I 4 episodi sono stati realizzati attraverso 22 testimonianze, circa 60 ore di interviste e immagini tratte da oltre 100 ore di materiali d’archivio per ricostruire gli eventi in modo fattuale e accurato e raccontare un caso che ha fatto scalpore attraverso le testimonianze di tutti, dalle dirette interessate alle vittime, passando per figure più significative del nascente mondo delle tv private e delle televendite dell’epoca. La docu-serie debutterà il 21 settembre in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo. Dopo la diffusione del primo teaser, Netflix ha rilasciato il trailer ufficiale completo: ecco dunque cosa aspettarsi.

Wanna
Netflix Courtesy Press Office

Wanna, la serie che ripercorre la “truffa vera” di Wanna Marchi: trailer ufficiale

Nella vita puoi fare quello che vuoi“. Un motto che Wanna Marchi ha fatto suo nel corso della sua carriera da Regina delle televendite e con il quale si apre il tralier ufficiale rilasciato di recente da Netflix. Grazie al suo stile peculiare è riuscita a costruirsi un impero, con la complicità della figlia, Stefania Nobile. Un impero che, infine, è crollato su se stesso sotto il peso delle truffe perpetrate nel corso degli anni. Ecco infatti di cosa tratterà la docu-serie.

Wanna poster
Netflix Courtesy Press Office

Lo stile aggressivo con cui Wanna Marchi si rivolge agli spettatori è il marchio di fabbrica degli show in cui propone creme dimagranti miracolose. Per tutti gli Anni ‘80 la sua immagine e i suoi prodotti impazzano, rendendola ricchissima e famosa, insieme al suo unico e vero braccio destro, la figlia Stefania. Le due passano dal successo alla clamorosa caduta di inizio Anni ‘90, quando “l’impero Wanna Marchi” si sgretola e le scaraventa sul lastrico.

Wanna
Netflix Courtesy Press Office

Un disastro che scatena nelle due la voglia di riscatto. Dopo avere venduto l’illusione della forma fisica perfetta, passeranno a commercializzare l’unica cosa che nessuno aveva mai pensato di vendere: la fortuna. Creme dimagranti e antirughe lasciano così il posto ad amuleti e numeri benedetti venduti insieme al Maestro di vita Do Nascimento. Questa strepitosa macchina da soldi si sarebbe poi rivelata essere altro: una truffa clamorosa, realizzata grazie a una complice insospettabile, la televisione.

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button