CinemaPrimo piano

VI Filming Italy Best Movie Award: Mainetti, Chillemi, Santamaria, Can Yaman tra i premiati

Alla Mostra del Cinema di Venezia, torna l'appuntamento guidato da Tiziana Rocca che celebra l'eccellenza del cinema e della televisione internazionale

Un incontro che è ormai diventato una consuetudine per il Lido di Venezia è il Filming Italy Best Movie Award. Nella 79esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, l’appuntamento che celebra l’eccellenza di cinema e Tv internazionale ha vissuto la sua VI edizione. Come sempre ricca di ospiti di Tiziana Rocca.

Nella giornata di domenica 4 settembre 2022, al Lido di Venezia, si è svolta la conferenza stampa di presentazione di questa IV edizione. Presenti nella Sala Tropicana dell’Italian Pavilion dell’Hotel Excelsior, Tiziana Rocca, Direttrice Generale e Artistica del Filming Italy Award, e Vito Sinopoli, Amministratore Unico di Duesse Communication e Presidente Onorario del premio, hanno ringraziato gli sponsor e tutti i collaboratori che hanno reso possibile l’evento e invitato tante star italiane e non, giunte al Lido per ricevere i premi che sono stati poi assegnati in serata nella Sala degli Stucchi dell’Hotel Excelsior. Dicevamo, una conferenza stampa gremita di gente entusiasta per un evento di punta che vede partecipare molti attori, attrici e non solo.

Mainetti, Chillemi, Can Yaman
Photo Credits: Teresa Comberiati

Presenti al Filming Italy Best Movie Award celebri attori e registi

Durante l’incontro sono intervenuti alcuni premiati: da Claudio Bisio, vincitore del premio Miglior attore dell’anno, a Gabriele Mainetti e Claudio Santamaria ai quali sono andati rispettivamente il premio per la Miglior regia e per il miglior attore protagonista. Un vero sodalizio professionale, quest’ultimo, fondato anche su una profonda amicizia, tra il regista e l’attore, più volte insieme sullo stesso set, come questa volta per il giustamente celebratissimo Freaks Out.

Santamaria e Rocca a Venezia 79
Photo Credits: Teresa Comberiati

È bellissimo trovarmi qui circondato da tanti amici, alcuni dei quali sono anche i professionisti con i quali ho iniziato a lavorare nel mondo del cinema – ha dichiarato il regista Mainetti, che ha poi aggiunto: Fare questo film è stato molto faticoso, ma ne è valsa decisamente la pena.”. A seguire è lo stesso Claudio Santamaria: Ho sudato sette camicie di peli per interpretare questo ruolo” ha ammesso l’attore romano sottolineando con un pizzico di ironia l’outfit del suo personaggio, che in Freaks Out indossa – appunto – una folta peluria che lo ricopre dalla testa ai piedi: “E’ stata una produzione gigantesca, ma se il film è piaciuto al pubblico è soprattutto grazie alla sua anima.

Santamaria a Venezia 79
Photo Credits: Teresa Comberiati

Francesca Chillemi vince il premio come miglior attrice protagonista

Tiziana Rocca ha presentato anche Salvatore Esposito, a cui è andata una menzione speciale per il suo ruolo ne La cena perfetta. L’attore – dopo aver raggiunto il palco del Filming Italy Award ha ringraziato l’organizzazione, dichiarando di essere sempre felice di partecipare a eventi in grado di mettere in contatto menti e anime diverse: “E’ bello creare connessioni. Grazie per queste connessioni”. Presente anche Andrea Morricone che ha ritirato con emozione il premio per il miglior documentario andato a Giuseppe Tornatore per il suo racconto Ennio, ringraziando il regista siciliano per la profondità e la sensibilità dimostrata nel raccontare la vita di suo padre.

Drusilla Foer e Tiziana Rocca
Photo Credits: Teresa Comberiati

Assegnati anche dei premi a personalità del mondo televisivo come Francesca Chillemi. L’attrice ha vinto il premio come Miglior attrice protagonista per Che Dio ci aiuti e l’occasione ha favorito l’annuncio dell’arrivo della settima stagione della serie e ha ringraziato il pubblico per l’apprezzamento verso il suo impegno costante nel dare vita al ruolo di Azzurra. Mentre Drusilla Foer, premiata come Personaggio televisivo dell’anno, si è detta piacevolmente sorpresa e felice dell’interesse del pubblico verso il suo lavoro: “Grazie a questi riconoscimenti che non credo siano dei riconoscimenti al mio lavoro, ma probabilmente ho anche io un’apertura a un tipo di spettacolo, cultura”.

A Can Yaman il Filming Italy Best Movie International Award

Tante sono state le celebrità internazionali premiate nel corso del celebre evento. A Can Yaman, Guillermo Del Toro, Jack Dylan Glazer e Najwa Nimri è andato il Filming Italy Best Movie International Award. L’attore turco, una vota raggiunto il palco ha ironizzato su quanti dialetti lui stia imparando e, guardando Siani ha esclamato che ora tocca al napoletano. La conferenza stampa è andata avanti con Anne Parillaud e il suo Filming Italy Best Movie European Award e con il maestro del cinema europeo Claude Lelouch che ha ricevuto il Filming Italy Best Movie International Director Achievement Award. Madrina della premiazione Ilenia Pastorelli.

Can Yaman
Photo Credits: Teresa Comberiati

Teresa Comberiati

Spettacolo, Tv & Cronaca Rosa

Calabrese, a vent’anni si trasferisce a Roma dove attualmente vive. Amante della fotografia quanto della scrittura, negli anni ha lavorato nel campo della comunicazione collaborando con diverse testate locali in qualità di fotografa e articolista durante la 71ª e 75ª Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica. Ha già scritto il suo primo romanzo intitolato Il muscolo dell’anima. Colonna portante del blog di VelvetMAG dedicato alla cronaca rosa e alle celebrities www.velvetgossip.it, di cui redige ogni mese la Rassegna Gossip.

Back to top button