Primo pianoRoyal Life

La lettera inedita del principe Carlo all’asta: ecco cosa dice al suo interno

Uno sguardo indiscreto che svela cosa pensa della Famiglia Reale

Non è un segreto che la Famiglia Reale inglese faccia notizia quasi ogni giorno. Qualsiasi cosa faccia è seguitissima dalla stampa e l’opinione pubblica vorrebbe conoscere ogni giorno qualche dettaglio in più. Immaginate, dunque, quanta curiosità possa provocare una lettere privata appartenente al principe Carlo. Il prezioso foglio di carta sarebbe all’asta e il suo contenuto è pronto a scatenare un polverone.

Non è la prima volta nella quale viene battuta all’asta una lettera privata appartenuta ad un membro della Famiglia Reale. Ma solitamente questa procedura ha sempre riguardato persone decedute da parecchio tempo. Vendere lo scritto di un erede al trono ancora vivo, invece, è davvero un caso unico.

Ansa

In questi giorni, dunque, è emersa la notizia della vendita di una lettera scritta dal principe Carlo nella quale affronta le proprie preoccupazioni sui media. La lettera risale a quasi venti anni fa, e nello specifico porta la data del novembre 2002. Nella stessa lettera l’erede al trono parla anche della Famiglia Reale e di come è davvero a riflettori spenti.

Nella lettera del principe Carlo uno sguardo inedito sulle preoccupazioni dei royal

In quella lettera, il principe Carlo descrive i membri della Famiglia Reale come semplici pedine in quella che è una guerra “terrificante tra i media”. Nello scritto il principe avrebbe anche aggiunto che i membri del personale reale esercitano vendette e gelosie “patetiche” in pubblico. Si dice che il futuro re avesse inviato questa lettera a una cameriera della principessa Alexandra, cugina della regina.

Ansa

Volendo contestualizzare il suo disappunto, bisogna rilevare che la lettera è stata spedita poche settimane dopo che l’ex maggiordomo della principessa Diana, Paul Burrell, è stato assolto da tre accuse di furto. Quelle accuse riguardavano la scomparsa di oltre 300 effetti personali di Lady Diana, poi trovati in casa sua. Un tempo fidato alleato di Diana, Burrell è stato scagionato dopo un colloquio con la regina Elisabetta. Il contenuto della lettera è riportato da Newsweek, che cita le parole del principe Carlo.

Ansa

In un breve estratto si legge: “Lo trovo incredibile, dato che non ho fatto altro che mostrare a persone come Paul Burrell ogni considerazione possibile nel corso degli anni. Sfortunatamente, ora dobbiamo essere trattati come semplici pedine in una terrificante e continua guerra di circolazione dei media in cui i fatti reali sono totalmente ignorati. E ingenti somme di denaro vengono offerte come tangenti a ex membri del personale e a quelli attuali per esercitare le loro patetiche gelosie e vendette in pubblico”. Secondo ciò che riporta Newsweek, la lettera, all’asta presso Chiswick Auctions a West London, potrebbe essere venduta per circa 2mila sterline o poco più.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button