NewsPrimo piano

Palma di Maiorca, giovane sardo muore travolto da un’auto della polizia

Originario della Gallura, da anni viveva e lavorava come cameriere alle Isole Baleari

Tragedia a Palma di Maiorca: un gallurese di 35 anni, Mario Decandia, ha perso la vita investito da un’auto della polizia.

L’incidente è avvenuto la notte tra mercoledì 1 e giovedì 2 giugno, nella zona del Passeig Sagrera, una delle principali arterie del lungomare cittadino di Palma. Un’auto delle forze dell’ordine, a quanto sembra impegnata in un servizio urgente, ha investito in pieno tre passanti. Tra loro, appunto, Mario Decandia: cameriere sardo con origini tra Tempio Pausania e Luras, da anni trapiantato a vivere e a lavorare alle Baleari. Secondo le prime informazioni riportate dall’agenzia di stampa Ansa, il giovane aveva appena finito il turno di lavoro in un ristorante poco distante dal luogo dell’incidente. Stava passeggiando con altri due colleghi stranieri. All’improvviso un veicolo della polizia li ha travolti.

Mario Decandia Palma
Mario Decandia. Foto dal suo profilo Facebook

Stando a quanto riporta la stampa locale, il mezzo di servizio era impegnato nello svolgimento di una missione urgente e dunque la concitazione del momento potrebbe essere stata all’origine dell’incidente mortale. Sul posto sono subito intervenute quattro ambulanze. I sanitari hanno immediatamente trasportato il giovane cameriere sardo all’ospedale universitario di Palma, Son Espases, dove Mario Decandia è deceduto in seguito alle gravissime ferite riportate nell’impatto. Le persone che erano con lui risultano ferite.

Shock a Palma: “Inchiesta rigorosa

La Consigliera per la sicurezza di Palma di Maiorca, Joana Maria Adrover, ha assicurato che ci sarà un’inchiesta “rigorosa sull’incidente. Poi ha aggiunto che l’asfalto era bagnato, anche se non è chiaro se sia stata questa la causa della sbandata dell’auto della polizia. Si è provveduto a sottoporre all’alcol test l’agente che era alla guida del mezzo: è risultato negativo. Sia il conducente che l’agente che gli era fianco, uno stagista, hanno ricevuto supporto psicologico.

Palma morte Mario Decandia
Il luogo dell’incidente. Foto Facebook / Canal denuncias e información

Lutto al ristorante

Il ristorante 49 Steps di Palma in cui lavorava Mario Decandia resterà chiuso per due giorni in segno di lutto. Lo ha deciso il gruppo Unami, proprietario del locale (così come di altri ristoranti a Palma, Puerto Portals e Ibiza). Amici e colleghi hanno deposto fiori sul logo dell’incidente. La notizia della scomparsa del 35enne sardo ha sconvolto la comunità di Luras, paese natio della madre di Decandia. “Quello di oggi è stato un risveglio molto triste” ha detto all’Ansa il sindaco del paese, Mauro Azzena. “Ho sentito alcuni familiari di Mario per porgere loro le condoglianze di tutti noi, è una grande tragedia che ci ha colpiti profondamente“.

Luras Sardegna
Il paese di Luras in Sardegna. Foto Wikipedia / Gianni Careddu

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button