MusicaPrimo piano

Sanremo 2022, Trionfano Mahmood e Blanco con “Brividi”

Il duo formato per l'occasione stacca nettamente sia Elisa che Gianni Morandi

Mahmood e Blanco vincono il 72esimo Festival di Sanremo. Il podio li vede trionfare su Elisa – seconda – e Gianni Morandi, nella notte sanremese. Pronostici della vigilia rispettati e classifica che nel corso delle serate ha visto in gara sempre questi tre artisti a gareggiare per trionfare nella kermesse della canzone italiana. Morandi ha tentato ieri sera con la complicità di Jovanotti e il suo medley di riagguantare il duo trionfatore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sanremo Rai (@sanremorai)

 

Gli altri premi di Sanremo 2022

Gli altri riconoscimenti di questa edizione sono stati così assegnati:

  • Premio Sala Stampa Lucio Dalla va a Gianni Morandi con Apri tutte le porte
  • Premio della Critica Mia Martini va a Massimo Ranieri con Lettera di là dal mare

Mentre

  • Premio Sergio Bardotti per il miglior testo – assegnato dalla commissione musicale presieduta dallo stesso direttore artistico Amadeus – va a Fabrizio Moro con Sei tu
  • Premio Giancarlo Bigazzi per la miglior composizione musicale assegnato dall’orchestra del Festival. Viene consegnato dal maestro De Amicis va a Elisa con O forse sei tu

La classifica completa Sanremo 2022

Ecco come si sono classificati tutti e 25 i big in gara:

Dal podio con Mahmood e Blanco al 12esimo posto:

Dalla 13esima alla 25esima posizione

Il video e il testo di Brividi: il brano vincitore di Mahmood e Blanco

E allora riascoltiamo la canzone e rileggiamo il testo del brano che ha vinto il Festival di Sanremo 2022: Brividi

Ho sognato di volare con te / Su una bici di diamanti / Mi hai detto, “Sei cambiato / Non vedo più la luce nei tuoi occhi”

La tua paura cos′è? / Un mare dove non tocchi mai / Anche se il sesso non è / La via di fuga dal fondo /Dai, non scappare da qui / Non lasciarmi così

Rit. Nudo con i brividi / A volte non so esprimermi / E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre / E ti vorrei rubare un cielo di perle / E pagherei per andar via / Accetterei anche una bugia / E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre / E mi vengono i brividi, brividi, brividi

Tu, che mi svegli il mattino / Tu, che sporchi il letto di vino / Tu, che mi mordi la pelle / Con i tuoi occhi da vipera / E tu, sei il contrario di un angelo / E tu, sei come un pugile all’angolo / E tu scappi da qui, mi lasci così /

Rit. Nudo con i brividi / A volte non so esprimermi / E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre / E ti vorrei rubare un cielo di perle / E pagherei per andar via / Accetterei anche una bugia / E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre / E mi vengono i brividi, brividi, brividi

Dimmi che non ho ragione / E vivo dentro una prigione / E provo a restarti vicino / Ma scusa se poi mando tutto a puttane e / Non so dirti ciò che provo, è un mio limite / Per un “ti amo” ho mischiato droghe e lacrime /Questo veleno che ci sputiamo ogni giorno / Io non lo voglio più addosso / Lo vedi, sono qui / Su una bici di diamanti, uno fra tanti

Rit. Nudo con i brividi / A volte non so esprimermi / E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre / E ti vorrei rubare un cielo di perle / E pagherei per andar via / Accetterei anche una bugia / E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre / E mi vengono i brividi, brividi, brividi

LEGGI ANCHE: Sanremo 2022, La corsa verso il vincitore, il successo della Ferilli e la Costituzione al Festival con Mengoni e Scotti

Ettore Mastai

Redazione interna - Esteri, Economia, Arte, Sport

Giornalista professionista specializzato in politica estera ed economia. Si è laureato con lode nel 2007 con una tesi sulla rivoluzione Khomeinista. Negli anni dell'università ha coltivato la sua passione per la scrittura sportiva e per i temi del gambling. Per l'agenzia di stampa nazionale AGV News-Il Velino ha curato la sezione di Giochi e Scommesse e di Ippica e dintorni. Spesso si è occupato anche di politica nazionale in relazione ai suoi campi di azione giornalistica.

Back to top button