NewsPoliticaPrimo piano

Rieletto contro la sua volontà, Mattarella: “Resto per senso del dovere”

In un discorso di un minuto e mezzo il Presidente dimostra ancora una volta la sua autorevolezza. Le congratulazioni di Biden, Macron e del Papa

Il senso di responsabilità mi impone di non sottrarmi e prevale sulle mie idee ed anche sulla vita privata“. Queste le prime parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, subito dopo la rielezione. Un discorso di un minuto e mezzo, il suo. Il giurista, ex giudice della Corte costituzionale, ed ex ministro, ha ricevuto 759 voti su un totale di 983 presenti e votanti, all’ottavo scrutinio, ieri sera 29 gennaio. Non supera dunque il record registrato da Sandro Pertini che fu eletto con 832 voti ma diventa il secondo capo dello Stato più votato di sempre. Nel 2015 Mattarella ottenne 665 voti su un totale di 995 grandi elettori votanti.

Mattarella, le parole di Draghi, Letta e Conte

La rielezione di Sergio Mattarella alla Presidenza della Repubblica è una splendida notizia per gli italiani” ha dichiarato il premier Mario Draghi. “Sono grato al Presidente per la sua scelta di assecondare la fortissima volontà del Parlamento di rieleggerlo per un secondo mandato“. Da Sergio Mattarella “una scelta di generosità“, ha detto il leader del PD, Enrico Letta. Il governo e Draghi, ha aggiunto, “ne escono rafforzati“. La richiesta di convergere su una Presidente donna, “per noi non era una mera formalità ma una battaglia vera. Tant’è che nel tavolo del negoziato alla fine sono rimaste due canditure di donne di assoluta eccellenza, profilo e competenza” ha detto Giuseppe Conte (M5S) in conferenza stampa.

Draghi Quirinale Mattarella
Il premier Mario Draghi

Il caso Giorgetti: “Serve un cambio di passo

Fra i partiti che hanno appoggiato alla fine con convinzione, ma comunque obtorto collo, la rielezione di Mattarella c’è la Lega di Matteo Salvini. A smarcarsi è adesso il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti. “A Draghi ho chiesto un chiarimento” ha detto. “Non possiamo limitarci ad assicurare la stabilità del Governo. Dobbiamo essere promotori di un confronto per siglare un patto per i cittadini nell’ambito del quale individuare quali possano essere le priorità” per il Paese.

Lega, con Mattarella rilancio sul Governo

Dopo la rielezione di Mattarella nei corridoi di Montecitorio sono corse voci di dimissioni dello stesso Giorgetti. “Dimissioni? Per affrontare questa nuova fase serve una messa a punto: il Governo adotti un nuovo tipo di metodo di lavoro che ci permetta di affrontare in maniera costruttiva i tanti dossier“. “Sono felice che la Lega sia stata protagonista della chiusura di questa settimana di veti” sono le parole di Salvini. “Conto che da lunedì in un incontro a tre Draghi-Giorgetti-Salvini ci siano tutti i chiarimenti necessari“.

Meloni: “Così salvate lo stipendio

Durissima Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, il maggiore partito di opposizione. “Siamo in un Parlamento in cui si preferisce barattare 7 anni di presidenza della Repubblica con 7 mesi di stipendio e legislatura” ha dichiarato. “Anche questo non è dignitoso per la mia idea della politica, io mi considero una conservatrice ma per me significa conservare idee e regole non le poltrone“.

Mattarella, congratulazioni dall’estero

Nel mondo fra i primi a congratularsi per la rielezione al Quirinale di Sergio Mattarella c’è la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. Fra i più calorosi nel festeggiare il secondo mandato di Mattarella c’è il presidente francese, Emmanuel Macron. Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, “non vede l’ora di lavorare con Sergio Mattarella in seguito alla sua rielezione a presidente” della Repubblica italiana. Il telegramma di Papa Francesco è arrivato poco prima delle 21.30. “Desidero porgere le mie cordiali felicitazioni per la sua rielezione alla suprema carica della repubblica italiana e formulare i migliori auguri per lo svolgimento del suo alto compito“. “Congratulazioni al Presidente Sergio Mattarella per la sua rielezione” ha twittato il Presidente degli Usa, Joe Biden.

LEGGI ANCHE: Sergio Mattarella è di nuovo Capo dello Stato con 759 voti

 

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button