NewsPrimo piano

Alpinisti travolti sul ghiacciaio del Gran Combin: 2 morti e 9 feriti

Crollo di seracchi su una cordata di 17 persone, favorito dalle alte temperature

Tragedia sul Grand Combin, Alpi svizzere, non lontano dal confine con l’Italia. Un gruppo di 17 alpinisti è rimasto travolto da un crollo di seracchi. Due donne sono morte e altri 9 sono i feriti. Due di essi sono in gravi condizioni.

Lo ha confermato la polizia del Cantone Vallese. Il dramma si è consumato sul versante svizzero del ghiacciaio, non lontano da Zermatt. La polizia elvetica ha specificato di aver soccorso in tutto 17 persone, riporta il Corriere della Sera. Le vittime sono due donne: una francese di 40 anni e una spagnola di 65. L’allarme è scattato stamattina 27 maggio alle 6.20, quando gli scalatori non erano lontani dalla vetta del Grand Combin (4.310 metri).

Gran Combin Alpi Svizzera
Il ghiacciaio del Gran Combin. Foto Zacharie Grossen / Wikimedia Commons

I soccorritori sono subito intervenuti con 7 elicotteri di Air-Glaciers, Air-Zermatt e della Rega. Il crollo è avvenuto a quota 3.400 metri nell’area del Plateau du Déjeuner. Gli alpinisti stavano scalando uno dei più maestosi ghiacciai delle Alpi lungo una salita che gli esperti considerano molto impegnativa. In alcuni punti il tracciato raggiunge i 40 gradi pendenza e non è possibile procedere senza i ramponi.

polizia svizzera
Il dirigente della polizia cantonale del Vallese, Stève Leger. Foto Twitter @SteveLeger1974

Ci sarebbero almeno 2 feriti gravi su un totale di 9 feriti. “Al momento non c’è alcun indizio che porta a presupporre che ci siano italiani coinvolti. Ma l’identificazione di tutte le persone non è stata ancora completata” ha affermato il direttore del Soccorso alpino valdostano, Paolo Comune, nel pomeriggio del 27 maggio.

Grand Combin, i crolli di ghiaccio

Sul Grand Combin c’è stata un’imponente caduta di un seracco che ha coinvolto parecchie persone” ha spiegato Comune (vedi video in fondo). “Abbiamo dato la nostra disponibilità ad aiutare ma quando i colleghi svizzeri sono giunti sul luogo hanno visto che non era necessario“. Il crollo dei seracchi può essere legato anche, secondo Comune, alle temperature insolite per la stagione primaverile, con lo zero termico molto in alto.

Seracchi Ghiacciai
Un esempio di seracchi su un ghiacciaio. Foto di Di Walter Siegmund / Wikimedia Commons

I seracchi sono una formazione tipica di un ghiacciaio, a forma di torre o pinnacolo, derivante dall’apertura di crepacci. Sono, in sostanza, enormi blocchi di ghiaccio. I soccorritori, ha spiegato la polizia svizzera, “hanno trasportato 9 alpinisti in aereo all’ospedale di Sion e al Chuv, il Centro ospedaliero universitario della regione del Vaud. Due di loro sono gravemente feriti.” Altri alpinisti sono stati evacuati in elicottero dal luogo dell’evento. La procura di Sion – la capital del Cantone Vallese – ha aperto un’indagine. La tragedia del Gran Combin è avvenuta a un mese dal dramma sfiorato sull’Annapurna dalla guida trentina Giampaolo Corona.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button